La street photography è uno di quei generi fotografici che, forse più di ogni altro, rimane senza tempo, pieno di fascino e intriso di quel sapore autentico e genuino di Fotografia nella sua accezione più alta e più semplice di forma d’arte.

Chi non ha mai subito il fascino di voler immortalare una scena ripresa per strada con dei perfetti sconosciuti come protagonisti?

Ed è proprio quel fascino che rende questo genere eterno e sempre in gran voga facendolo sembrare immune dalla transizione in digitale che tanto ha cambiato e, per certi versi, stravolto molti altri generi fotografici.

Anzi, il digitale sembra aver ampliato gli orizzonti della street photography contribuendo allo sviluppo del genere in ogni angolo del pianeta.

street-photography,-fotografia-street,-tecnica-fotografica

Anche se uscire in strada con una compatta e girovagare cercando scene da ritrarre, sembra un gioco da ragazzi (soprattutto rispetto ad altri generi dove si ha la percezione di impiegare attrezzature molto più strutturate e costose oltre che conoscenze specifiche) è in realtà una situazione molto complessa ed estremamente variegata, tutt’altro che semplice da gestire!

Se in altri generi fotografici ci si può focalizzare su alcuni aspetti caratteristici e tipici del genere stesso, nella street photography è necessario mettere sul piatto tantissime conoscenze, accorgimenti e tecnicalità oltre all’occhio che racconta una scena.

Per strada si è soggetti a cambiamenti repentini di luce, di messa a fuoco, di necessità di isolare un soggetto od allargarne la scena variando il diaframma, di controllare l’esposizione per non avere mossi (salvo che non abbiano una finalità creativa).

Tutto questo, e molto altro, in pochissimo tempo, spesso in una frazione di secondo nella quale si deve essere prontissimi a collimare aspetti tecnici di ogni tipo (tempi, messa a fuoco, diaframma, ISO, profondità di campo) con le esigenze artistiche di ciò che vogliamo raccontare.

Tutt’altro che semplice e scontato!

Ed è proprio per questo motivo che la street photography è una disciplina completa ed un validissimo esercizio per ogni fotografo, sia esso principiante che professionista.

Proprio perché ci si può cimentare anche se si è semplici principianti, è sempre bene, al di là delle conoscenze tecniche che sono sempre necessarie, tenere a mente poche ma semplici regole per poter affrontare questo meraviglioso genere fotografico al meglio.

10 Cose da fare nella Street Photography

1) Scegliere l’attrezzatura giusta per la street photography:

La street photography è strettamente correlata all’utilizzo di attrezzatura compatta e leggera. Fin dalla sua diffusione e riconoscimento come genere fotografico, è stata sempre sinonimo di fotocamere compatte e piccole, adatte ad essere tenute in una mano ed essere poco notate.

Una fotocamera compatta ti consentirà di poter passare quasi inosservato per strada oltre che poter girare per molte ore senza l’ingombro ed il peso di attrezzatura che potrebbe stancarti oltre che essere difficile da maneggiare in determinate circostanze.

Scegli di scattare con focali comprese tra 21mm e 35mm che rimangono, ancora oggi, non solo un classico del genere ma che consentono al fotografo di rappresentare meglio una scena laddove ci si debba necessariamente avvicinare.

2) Mimetizzarsi con l’ambiente ed osservare tanto

Preferire un abbigliamento neutro, possibilmente scuro, in modo da non risaltare in mezzo alle persone. L’ideale è riuscire a mimetizzarsi e passare del tutto inosservati.

Questo consentirà di poter osservare senza essere notati proprio perché l’osservazione è uno degli ingredienti fondamentali della street photography.

Allena l’occhio a notare tutto con attenzione: movimenti, volti, sguardi, situazioni che raccontino qualcosa.

street photography, fotografia street

 3) Raccontare una storia

La “strada” è il luogo dove accadono infinite situazioni ed ognuna di esse è una storia che può essere raccontata sia essa semplice o articolata, buffa o seria, spiritosa o drammatica.

Spesso si commette l’errore di considerare street una foto che non racconta niente solo perché è stata scattata “per strada”. Come in un racconto ci sono attori, comparse, scenografie, quinte e tutti elementi che vanno al loro posto nella nostra foto di “strada”.

4) Essere dentro la scena e avvicinarsi

Al di là delle consuetudini, il vero street photographer non riprende una scena da lontano con un 200mm, comodamente nascosto dietro un muretto adornato di rampicanti.

Lo street photographer è sempre dentro la scena, spesso al centro della stessa. E l’avere a disposizione focali corte ci spinge naturalmente ad avvicinarci al soggetto e, inevitabilmente, ad interagire con esso.

Oltretutto l’essere dentro la scena ti consente di poter inserire od escludere elementi senza l’effetto di dover schiacciare l’immagine come quando si fotografa con una focale molto lunga.

street photography, fotografia street

5) Documentarsi su luoghi, persone e usanze/norme locali

Questo è un punto cruciale su un argomento spesso poco considerato. Non è affatto raro pensare di non poter fare quasi nulla per strada laddove invece si può fare quasi tutto (come da noi in Italia, ad esempio) o pensare di poter invadere lo spazio altrui senza alcuna remora laddove, invece, sussistono norme, etica, semplice etichetta socio-culturale dettata dalle usanze del posto dove si vuole scattare.

Se viaggi, documentati sempre non solo su cosa si possa realmente fare in termini di rispetto di regole e norme sulla privacy ma anche sulle usanze del posto, su come reagisce la gente e se la cosa è tollerata.

Molte persone non sanno, ad esempio, che in Italia c’è molta più libertà di fotografare in strada di quello che si pensi (basta documentarsi a riguardo) e, magari, si cercano mete dove si crede di avere maggiore libertà e, invece, si prendono molti più rischi!

6) Prevedere cosa succederà nella scena

Proprio perché lo street photographer è dentro la scena, dovrà saper vedere il suo scatto prima ancora che l’azione da riprendere avvenga.

Ecco perché osservare è fondamentale: si allena l’occhio a prevedere un’azione che si verificherà e che verrà immortalata successivamente.

Pensa ad un passo aperto o più persone con il passo aperto, una testa che si muoverà, uno sguardo che potrà incrociarsi. Ci sono tantissimi elementi che rendono il tuo racconto più interessante e significativo e, spesso, vanno visti in anticipo rispetto allo scatto.

street photography, fotografia street

7) Connettersi con il soggetto

E’ uno dei temi più importanti ma anche più difficili. La riuscita di una foto di street è strettamente collegata con l’interazione che si ha con il soggetto od i soggetti che fanno parte del tuo racconto.

E la vera differenza sta nel cogliere le emozioni di una persona attraverso l’unico elemento che non può nasconderle: gli occhi.

Cerca più che puoi di avere un contatto oculare con il soggetto creando un’interazione potente che lascerà il segno sul tuo racconto lasciando veicolare moltissime emozioni.

Un altro modo di creare un contatto, anche se meno spontaneo, è quello di interagire direttamente e chiedere ad un soggetto di poterlo fotografare.

Se la risposta sarà positiva, potrai prenderti tutto il tempo per metterlo in posa e cercare di fargli un ritratto di strada che possa essere molto comunicativo.

8) Tenersi sempre pronti a scattare

Sei al centro di una scena, hai anche previsto cosa succederà tra qualche secondo ma… non sei pronto a scattare!

Fotocamera spenta o poco reattiva all’accensione, tappo sulla lente, macchina ingombrante, autofocus lento o fuoco manuale sbagliato, tempi e diaframmi errati.

Ci sono molte cose che devono essere controllate dal fotografo di strada ma avere una fotocamera leggera, compatta, veloce e reattiva, di certo, ci aiuta non poco.

Lasciata in stand-by nella mano ti consentirà di focalizzarti, in modo rapido, sul focus e sul diaframma per non perdere la scena che stai vivendo.

E’ una buona abitudine quella di creare, ove la fotocamera lo consenta, dei preset diversificati per ripresa in corsa, per controluce, per avere priorità di tempi o di diaframma, per autofocus (tempo di mettere a fuoco) o fuoco manuale (assenza di tempo per messa a fuoco).

9) Avere un atteggiamento rilassato, gioioso e amichevole

Cerca sempre di porti in modo positivo con le persone. Se sei di cattivo umore, nervoso, ansioso, frettoloso, trasmetterai vibrazioni negative nei soggetti che vorrai ritrarre con il rischio di condizionare l’emotività e la comunicatività.

Sii aperto, scherzoso e giocoso. Se le persone avranno l’impressione che stai facendo qualcosa di giocoso, saranno più disponibili e rilassati e ben disposti a farsi fotografare anche quando ti avranno “scoperto”.

Molti grandi fotografi di strada riescono ad ottenere scatti fantastici proprio perché, spesso, restano diversi minuti a chiacchierare con soggetti che vogliono fotografare.

 10) Semplificare e creare: considerare tutti gli elementi possibili

“Less is more”: vale anche nella street photography. Cerca di isolare il contesto e dare risalto a pochi ma efficaci elementi nel tuo racconto di strada. Non essere rigido nel voler per forza focalizzarti su particolari elementi ma cogli tutte le situazioni possibili.

Sii creativo e considera ombre, riflessi, specchi, zone di luce improvvisa, situazioni di ironia e interazione tra ambiente e soggetti.

I cartelli pubblicitari, che spesso ignoriamo, possono offrire delle interazioni straordinarie, ironiche e divertentissime con le persone che vi transitano davanti!

0 Shares:
You May Also Like