Nikon ha annunciato che la sua prossima ammiraglia D6 arriverà sul mercato in ritardo di almeno due mesi a causa del Coronavirus, la cui diffusione sta rendendo difficoltosa la produzione di alcuni componenti della fotocamera.

In una nota ufficiale rilasciata questo Lunedì, il gigante giapponese ha dichiarato che le misure adottate per prevenire la diffusione del virus hanno causato un rallentamento nella produzione dei componenti necessari per l’assemblaggio della D6, il cui rilascio era originariamente previsto per Marzo-Aprile.

Nikon si scusa per il ritardo

Nella nota, Nikon si è scusata con i propri clienti dichiarando che, in base alle previsioni attuali, il rilascio della fotocamera dovrebbe avvenire durante il mese di Maggio. Nikon è comunque in attesa di avere un quadro più chiaro della situazione prima di poter dichiarare una data esatta.

Nikon spera di poter consegnare la D6 nelle mani dei propri clienti prima dell’inizio dei giochi olimpici 2020 che dovrebbero partire il prossimo Luglio in Giappone. La D6 in ritardo rappresenterebbe un duro colpo per l’immagine del colosso nipponico soprattutto alla luce delle olimpiadi in casa. Vista la recente diffusione del virus su scala globale è stata suggerita da più parti l’eventualità di ritardare o addirittura annullare questa edizione dei giochi olimpici. Un’altra opzione sarebbe quella di far disputare i giochi olimpici a porte chiuse e in questo caso i fotografi sarebbero ammessi ai giochi per garantire la copertura mediatica e giornalistica. Non ci resta quindi che attendere per avere maggiori dettagli sul rilascio della Nikon D6.

0 Shares:
You May Also Like