Il diaframma è una porzione fondamentale dell’obiettivo e della macchina fotografica in generale.

Con questo termine si indica un sistema che, tramite un gruppo di lamelle, genera un foro di passaggio per la luce dal diametro variabile e selezionabile dal fotografo.

Variando il diametro di questa apertura, si può regolare la quantità di luce che attraversa l’obiettivo e che raggiungerà il sensore.

Il diametro dell’apertura del diaframma e la lunghezza focale dell’obiettivo ci permettono di calcolare il rapporto focale (f) ovvero il rapporto esistente tra lunghezza focale (F) di un obiettivo ed il diametro (D) del diaframma in cui entra la luce:

corso online gratis fotografia base diaframma

I valori di rapporto focale vengono espressi come f/ seguito da un numero.

Da questa formula si capisce che aumentando il diametro dell’apertura del diaframma, aumenta il valore D e a parità di lunghezza focale il rapporto focale diminuisce.

A grandi aperture di diaframma corrispondono quindi valori f piccoli mentre a piccole aperture corrispondono valori f più grandi (Fig. 1).

Fig. 1 Rappresentazione schematica del diaframma e di alcune possibili aperture. Il diametro di apertura del diaframma viene indicato come D. Valori di apertura grandi sono associati a valori di rapporti focali bassi e viceversa.

Dall’apertura massima di un obiettivo e quindi dal rapporto focale che può raggiungere si può determinare quanta luce può attraversare l’obiettivo.

Obiettivi capaci di raggiungere un rapporto focale di f/2.8 o meno (f/1.8, f1.4, etc..) sono caratterizzati da grandi aperture e vengono perciò definiti come obiettivi luminosi in quanto permettono il passaggio di una grande quantità di luce.

Al contrario obiettivi che non riescono a raggiungere rapporti focali più bassi di f5.6 sono generalmente considerati poco luminosi e di base non sono adatti alla fotografia notturna o a situazioni di scarsa luce.

Il valore di apertura del diaframma influenza non solo la quantità di luce ma anche altri aspetti della fotografia che verranno approfonditi nei prossimi capitoli come la profondità di campo.

You May Also Like