workshop fotografia ISLANDA DEL NORD workshop fotografia ISLANDA DEL NORD workshop fotografia ISLANDA DEL NORD workshop fotografia ISLANDA DEL NORD workshop fotografia ISLANDA DEL NORD workshop fotografia ISLANDA DEL NORD

ISLANDA DEL NORD

Da Keflavic ai fiordi del nord, tra le zone meno conosciute.

Viaggio fotografico dell'Islanda immergendosi nei suoi paesaggi e nei suoi colori. Ogni dettaglio del viaggio è stato studiato per apprezzare al massimo i punti di osservazione, le luci e i colori. Tutti saranno seguiti in un percorso fotografico che si propone l'obiettivo di migliorare tecnica e creatività della fotografia digitale.

Prossimi appuntamenti
26 agosto - 5 settembre 2019
starstarstarstarstar 0 Recensioni
Prenota ora
Contatta organizzatore
description

Presentazione Workshop

Le attività qui descritte vanno intese come una traccia di massima, un canovaccio su cui costruire la nostra storia. Infatti una volta sul campo, cercheremo di adattarci alle aspirazioni del gruppo, ai gusti di ognuno, ed alle condizioni ambientali (penso sopratutto al meteo, che potrebbe anche essere ostile in certi frangenti). Non succede nulla se decideremo di stare più in posto perchè ci piace particolarmente, quindi accorciando o rimodulando le attività successive. Anche il primo e l'ultimo giorno potrebbero subire delle modifiche in funzione degli orari definitivi dei voli di ognuno. Ovviamente in nessuno modo sarà alterata la sostanza del viaggio, e non saranno eliminate le attività più interessanti, anzi la nostra competenza sarà messa al vostro servizio per rendere perfetto ogni momento di questo viaggio, e per vedere e fare più cose possibile.

Prenota ora
chrome_reader_mode

Programma Workshop

Questo è quello che faremo durante il workshop fotografico

Programma dettagliato ed Itinerario

Giorno 26/8: Benvenuti nella penisola di Keflavik

--> arrivo a KEFLAVIK alle 21.00.
* Breve trasferimento verso la cittadina di Grindavík a pochi Km dall'aeroporto per il check-in nella struttura, così da riprendersi dal volo, sistemare valigie e ricomporre gli zaini fotografici.
* Cielo sereno permettendo, dalle 22 in poi sarà abbastanza buio da poter avvistare l'Aurora (anche se le forti luci dell' Aeroporto rendono questa zona di Islanda meno adatta di altre zone, ma è solo la prima sera).
PERNOTTAMENTO: Cittadina di Grindavík


Giorno 27/8: Le meraviglie del Circolo d'Oro
* Colazione di buon ora nella struttura dove abbiamo passato la notte
* Mattina dedicata alla penisola di Keflavik, ovvero l'area intorno all'hotel. Potremo visitare la parte non turistica della Blue Lagoon, tra rocce nere ed acqua turchese in cerca dei suoi famosi riflessi, e poi zona del Reykjanes Lighthouse tra scogliere, fari, faraglioni, e sbuffi di gas solforosi, e tanto vapore.
* Nel pomeriggio trasferimento verso la zona del "Circolo d’Oro" percorrendo la bellissima F427 che si affaccia su di uno splendido tratto di mare e poi gira verso l'interno.
* Esplorazione delle zone meno conosciute del Golden Ring ed in particolare il cratere vulcanico del Kerid, e la mitica cascata blu di Bruarfoss (ideale con luce forte). L'accesso a questo luogo stupendo è stato chiuso e poi recentemente riaperto, e l'escursione per arrivarci dura circa 1 ora, che non è poco, ma tempo ben speso. Nel rimanente tempo ci sta anche un salto a Geysir per vedere eruttare lo Strokkur.
* Ceck-in in struttura e cena.
* In serata potremo fare un nuovo giro della zona. Se riusciamo vorrei arrivare fino alla grande cascata di Gullfoss, luogo adatto anche per l'Aurora.
PERNOTTAMENTO: Zona del lago di Pingvalla


Giorno 28/8: Fari, foche e chiesette
* Colazione nella struttura dove abbiamo passato la notte
* Di mattina andremo ad esplorare la zona del parco di Pingverllir, in cui passa la famosa faglia tettonica che divide Europa e America, dove giace il primo parlamento, ed uno dei pochi boschi dell'isola. Andremo sopratutto a visitare la cascata di Öxarárfoss.
* Transfer verso nord, con alcune possibili tappe molto interessanti tra cui i fari di Akranes ed il famoso relitto in legno esposto nel porto moderno.
* Arrivati sulla penisola nel primo pomeriggio, per prima cosa ci fermeremo alla spiaggia di Ytri Tunga, famosa per la sua colonia di foche. Questi dolci animali se ne stanno la maggior parte del tempo sulle pietre della spiaggia a prendere il sole e non sono affatto infastidite dai curiosi che le avvicinano.
* Poi sosta alla famosa chiesa nera di Búðakirkja proprio difronte al mare.
* Trasferimento alla GuestHouse per il ceck-in.
* Serata dedicata al Kirkjufell con la luce della notte bianca, ed eventualmente dell’Aurora.
PERNOTTAMENTO: Zona Tradir (costa sud della penisola)


Giorno 29: L'incredibile varietà della penisola dello Snaefell
* Colazione in struttura.
* Esplorazione della penisola Snaefell, percorrendo la strada perimetrale, che compie un anello, in senso anti-orario.
* La penisola è veramente ricca di spunti e di zone da vedere e esplorare. Son tutte lungo la strada, una accanto all'altra. Saremo perennemente sovrastati dall'imponenza del ghiacciaio Snaefellsjoekull e vi gireremo intorno. Quindi faremo delle scelte su cosa vedere e cosa fare, soprattutto in base alle condizioni meteo. Tra le cose più interessanti e particolari ci sono certamente il tratto di scogliera del faro di Svörtuloft, i faraglioni di Londrangar, e la zona delle scogliere di Arnarstapi famosa per gli archi naturali, e le chiesette isolate a picco sul mare.
* Cena lungo la strada dove ci va (al sacco o in ristorante), in modo da sfruttare al pieno anche la sera e la notte di aurora.
PERNOTTAMENTO: Zona Tradir (costa sud della penisola)


Giorno 30/8: Navigando verso nord
* Colazione in struttura.
* Questa mattina ce la terremo libera per rivedere quel che vogliamo. Certamente possiamo di nuovo gironzolare per costa sud, tra le chiesette, le scogliere o le foche, oppure tornare verso nord al KirkJufell.
* In ogni caso alle 15.00 dovremo essere in porto a Stykkishólmur per la partenza del traghetto che taglia il grande golfo e che ci farà godere di paesaggi spettacolari. A metà strada la nave farà una sosta tecnica a Flatey, purtroppo senza possibilità di scendere (solo residenti), ma avremo modo di fotografarla dal ponte. Arrivo a Brjánslækur alle 18.00 circa.
* Check-in in struttura e cena autogestita.
* Dopo cena visita all'imponente cascata Dynjandi
PERNOTTAMENTO: Zona di Brjanslaekur

Giorno 31/8: La casa delle Pulcinella di mare e le spiagge rosse
* Colazione nella struttura dove abbiamo passato la notte
* Transfer verso la zona più occidentale d'Islanda, il promontorio che "vede" la Groellandia.
* Sosta e sessione fotografica al relitto della nave Garðar BA 64
* Da qui affronteremo la pista sterrata che corre sulla scogliera, la 612, per arrivare alla straordinaria falesia con faro chiamata Látrabjarg. Questo è il luogo dove nidificano grandi comunità di Puffin e avremo modo di fare una bella sessione fotografica a picco sul mare circondati dai nostri amici colorati.
* Ritornando indietro, sosta alla particolarissima spiaggia rossa di Rauðisandur al cui fondo e nel pieno nulla sorge una delle chiesette più caratteristiche dell'isola.
* Cena autogestita lungo la via.
* Rientro alla struttura per la notte.
PERNOTTAMENTO: Zona di Brjanslaekur


Giorno 1/9 : Al cospetto del Mammut
* Colazione nella struttura dove abbiamo passato la notte.
* Mattinata libera / di recupero.
* Lungo trasferimento verso est lungo le strade costiere con varie soste fotografiche in punti particolarmente interessanti della costa, con insenature, dune e tanti fari. 300 km per 4 h circa.
* Ceck-in in struttura
* Sessione fotografica alla mitica roccia Mammut, il cui nome islandese è Hvítserkur, per poi eventualmente chiudere l’anello della 711.
* Rientro in struttura per la cena autogestita
* Dopo cena di nuovo sessione fotografica alla roccia mammut nella speranza di fotografare l’aurora.
PERNOTTAMENTO: Zona di Vatnsnesvegur

Giorno 2/9: La strepitosa costa nord
* Colazione nella struttura dove abbiamo passato la notte.
* Esploreremo la costa tra Blönduós, Sauðárkrókur, Hofsós, Dalvik, percorrendo con molta calma e tante soste i circa 300 Km che si separano da Akureyri. Vedremo molte spiagge e scogliere, fari e dune di sabbia. In particolare la costa di Sauðárkrókur merita una pausa e diverse escursioni a piedi. Questa è anche una zona molto ricca di allevamenti di cavalli lasciati allo stato semi-brado.
* Arrivo ad Akureyri nel pomeriggio, ceck-in in struttura, e cena in uno dei ristoranti della città (è una zona molto urbanizzata e c'è ampia scelta di servizi)
* Trasferimento verso Godafoss (35Km) dove ci troveremo al cospetto della cascata degli Dei con la luce del tramonto e magari anche con l’Aurora.
* Rientro ad Akureyri per la notte
PERNOTTAMENTO: Zona di Akureyri


Giorno 3/9: Cascate, Vulcani, Laghi, Bocche ribollenti e ... Cascate !
* Colazione nella struttura dove abbiamo passato la notte
* Trasferimento di nuovo verso Godafoss (35Km) per breve sessione fotografica con la luce del mattino.
* Poi sessione fotografica nella zona del lago Mivatn, poi al vulcano Hverfjall, il lago Krafla, ed le spettacolari bocche ribollenti del Hverir (50 Km).
* A seguire risaliremo la 862 per arrivare alle cascate di Hafragilsfoss, Dettifoss e Selfoss dove resteremo fino al tramonto (65 km).
* Cena autogestita / sul campo
* Rientreremo verso Akureyri con il primo buio. Se ci fossero le condizioni per fotografare l'Aurora possiamo fermarci in uno delle località che ci sono più piaciute durante il giorno.
PERNOTTAMENTO: Zona di Akureyri


Giorno 4/9: I fiordi e Le balene
* Trasferimento verso nord a Dalvik (40 km) per fare un escursione in gommone per osservare le balene (attività opzionale a pagamento). Tour di circa 3 ore a partire dalle 11 del mattino con la certezza di vedere e fotografare intere famiglie di grandi cetacei, uno spettacolo davvero unico che vale la pena di essere fatto.
* Sessioni fotografiche nella zona di Dalvik e nella ricca costa risalendo fino a Siglufjörður.
* Rientro a Akureyri per la cena.
* Dopo cena potremo spingerci a sud lungo la 821 e poi la 829, in un’interessante valle fluviale che presenta un paesaggio decisamente diverso da quello della costa, oppure tornare in zone che ci hanno affascinato.
PERNOTTAMENTO: Zona di Akureyri

Giorno 5/9: Omaggio alla Capitale
* Sveglia di buon ora. Si ricompongono le valigie e gli zaini in vista del volo della sera, si fa colazione (tutto nella struttura che ci ha ospitato), si carica l'auto e ci si mette in marcia per i tanti km che ci riporteranno verso sud.
* Lungo trasferimento sulla strada principale, la R1, per arrivare a Reykjavík nel primo pomeriggio. Sono 400 Km e circa 5 h, con poche pause e soste fotografiche.
* Pomeriggio dedicato alla visita nella capitale e dei suoi splendidi monumenti e palazzi. Avremo anche modo di rilassarci in uno dei tanti bar, caffetterie o nelle librerie che offrono cmq servizi di ristorazione. Potremo anche acquistare, pubblicazioni, souvenir e magliette ricordo. Verso le 18.30 trasferimento verso aeroporto di Keflavic (1 h), per riconsegnare i veicoli e per fare tutte le pratiche aeroportuali in vista della partenza del nostro volo per l'Italia. Cena libera in aeroporto.
–> Volo di rientro alle 21.45 da Keflavik Airport (vedi sotto dettaglio dei voli)

La Pulcinella di Mare, l'animale simbolo dell'Islanda che vedremo frequentemente e da molto vicino nei giorni dei fiordi nord-occidentali.

Il golfo antistante Dalvik è uno dei regni dei grandi cetacei e avvistarli da vicino è davvero facile. L'escursione in gommone sarà una delle esperienze più forti di tutto il viaggio.

Avremo diverse occasioni anche per incontrare questi dolci animali marini che passano molto del loro tempo a prendere il sole sulle spiagge Islandesi.

I famosi cavalli Islandesi. Altro animale simbolo dell'Isola. Ne incontreremo molti in tutto il viaggio, in tutti i luoghi, ma sopratutto in certe zone del nord dove vengono tenuti allo stato brado.

map

Mappa Programma

grade

Recensioni Partecipanti

Non abbiamo ancora recensioni per questo workshop

supervisor_account

I tuoi insegnanti


Fotografo professionista e film maker, inizia la sua carriera dopo la laurea presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Persuaso e incantato da tutto ciò che è immagine, ha inizialmente usato la fotografia egoisticamente al solo fine di scoprire sé stesso. In questo percorso Fabio comprende quanto fosse importante per lui rendere eterne le emozioni, sperimentando le tecniche fotografiche e studiando la luce in relazione agli elementi della Natura. Scoprire culture diverse ed ascoltare le storie delle persone sono esperienze che lo travolgono totalmente, e grazie alla fotografia paesaggistica e ritrattistica riesce a catturare il cuore dei luoghi e dei volti che incontra.
add_shopping_cart

Riserva il tuo posto ora

Non puoi partecipare in queste date? Iscriviti subito alla lista d'attesa per essere avvisato per primo quando ci saranno nuove date disponibili.
question_answer

Domande Frequenti

Di seguito puoi trovare le domande e le risposte frequenti. Se hai altre domande puoi contattare l'organizzatore da qui

  • A CHI SI RIVOLGEkeyboard_arrow_down

    Questo tour è pensato non solo per gli appassionati di fotografia, ma per tutte le persone curiose del mondo, cioè persone che vogliono vivere una profonda ed intensa esperienza, che vogliono conoscere ed esplorare zone meno turistiche e per questo

    più vere, più intense, immergendosi nella vita e nella cultura del posto. Ma anche per quelli che cercano avventura, o amano gli animali ed in generale la natura, che lassù è davvero spettacolare, incontaminata e sempre fruibile.

  • IL NOSTRO SUPPORTO FOTOGRAFICOkeyboard_arrow_down

    Saremo a completa vostra disposizione per seguirvi nella parte fotografica. Non è obbligatorio affrontare questo tour con l'unico scopo di fare foto, e si può godere dei luoghi e delle avventure con gli occhi, e magari fare delle belle foto ricordo
    semplicemente con il telefonino, ma nel caso vogliate cimentarvi nella fotografia, per cercare di portare a casa le migliori foto dei paesaggi o degli animali, sappiate che potete contare su di noi

    E poi vi aiuteremo nel preparare la partenza come si deve, consigliandovi cosa mettere nello zaino, e poi ovviamente sul campo, aiutandovi a dare il meglio dalla vostra attrezzatura, e insegnandovi i trucchi del mestiere. In fondo alla pagina trovate

    un'approfondimento proprio sulla parte fotografica.

  • PERCHE' QUESTO PERIODO? GIORNO, NOTTE ed AURORAkeyboard_arrow_down

    Quando progetto un viaggio, parto sempre pensando al tipo di luce che voglio trovate. Crediamo fortemente che sia la luce a fare la differenza, a rendere unico un viaggio ed anche a determinarne il mood, che si cerchi la foto perfetta o il puro divertimento.

    “Il fotografo dilettante si preoccupa di avere l’attrezzatura giusta, il professionista si preoccupa dei soldi, e il maestro si preoccupa della luce” – George B. IR

    Nel pieno dell'Estate in cui splende sempre il sole, anche nelle ore notturne, c’è una luce molto forte che pervade tutto quanto. Essa è quasi sempre dura, violenta, e costante per la maggior parte del tempo (la variabile sono le perturbazione).
    Fotograficamente questa “stabilità” può risultare un po’ monotona, ed è per questo che organizziamo sempre i viaggi fotografici, quando ci sono le ultime notti bianche, quando il mondo torna a colorarsi. Infatti nelle date di questo
    viaggio, il Sole galleggiarà un po’ sopra e un po’ sotto l’orizzonte, e si avrà una commistione di colori e di situazioni davvero particolari
    . Avremo intere serate con un cielo letteralmente diviso in due: il blu ed il viola in alto sopra di noi, ed il giallo e l’arancio tutto intorno, cioè vicino all'orizzonte. La cosa più bella è che queste condizioni durano ore (grosso modo dalle ... 18 alle 23 e poi dalle 4 alle 7.30), con evoluzioni del cielo e delle nubi davvero sorprendenti. Intorno alla mezzanotte, poi, sarà abbastanza buio da vedere l'Aurora, e questo è un'altro buon motivo per scegliere questo periodo.

  • RITMI DELLE GIORNATE E PASTIkeyboard_arrow_down

    Nelle giornate di fine estate ci sarà pochissima oscurità, e le ore più belle ed affascinanti sono proprio quelle serali. Sfrutteremo le ultime notti bianche della stagione per fare le attività più interessanti, le esplorazioni, e le

    sessioni fotografiche, e quando arriverà il buio più profondo potremo ammirare anche l'Aurora. Quindi sarebbe un crimine andare a dormire e perdersi tutto questo. Di conseguenza lo scorrere delle giornate sarà diverso rispetto a
    quello a cui siamo abituati normalmente, e piano piano andremo a spostare tutti i ritmi "in avanti". Vivremo come su di fuso orario "alterato", ma dopo tutto, con le notti bianche è inevitabile. Anche per i trasferimenti, cercheremo di
    farli, ove possibile, quando la luce e l'ambiente saranno meno interessanti, ad esempio nel primo pomeriggio o durante gli scrosci di pioggia (frequenti in islanda).

    Nello specifico, l'orario della colazione sarà molto prossimo a quello a cui siamo abituati a fare pranzo, in modo da avere la possibilità di dormire e recuperare dopo la nottata precedente, e poi faremo le nostre attività sul campo fino alla cena,
    dove ci riposeremo e poi riprenderemo con le attività. Eviteremo quindi di fare veri e propri pranzi, ma ci sarà quasi sempre la possibilità di qualche spuntino, o di acquistare panini, snack e/o frutta (anche se certi giorni saremo
    in luoghi molto remoti e quindi senza servizi, ma vedremo di portarci del cibo). Io, in queste situazioni, cerco di abbuffarmi il più possibile a colazione e poi durante il giorno, se mi prende fame, mi accontento di frutta secca e cioccolato
    fondente, barrette, cose per altro molto utili per restare svegli ed attivi anche la sera.

  • QUOTA DI PARTECIPAZIONEkeyboard_arrow_down

    Assicurazioni medica e annullamento: 80€
    Tasse aeroportuali: 120€
    Il viaggio si svolgerà al raggiungimento di 10 adesioni.

    Il viaggio non è adatto a bambini o ragazzi non autonomi

  • LA QUOTA di PARTECIPAZIONE INCLUDEkeyboard_arrow_down

    • I voli internazionali di Andata e Ritorno per l'Islanda da MPX (altri aeroporti su richiesta)
    • Tutti i trasferimenti, comprensivo di carburante e pedaggi.
    • Tutti i pernottamenti (Camere doppie o triple in strutture rustiche e spartane, tipo guesthouse, ex fattorie, ostelli e tipicamente con servizi condivisi)
    • Tutte le colazioni (alcune delle quali autogestite)
    • Due guide e fotografi accompagnatori italiani a disposizione per tutto il viaggio
    • I costi della attività, attrazioni o visite menzionate nel programma
    • Tutte le escursioni incluse e descritte nel programma
    • Assicurazione medica individuale (che copre subito le spese mediche, e nei casi estremi anche il rientro a casa).
      + Le sessioni fotografiche sul campo
      + L’assistenza, prima e dopo la partenza

  • LA QUOTA di PARTECIPAZIONE NON INCLUDEkeyboard_arrow_down

    • Le bevande alcoliche (sia fuori, che durante i pasti)
    • Pranzi e cene (di cui alcuni in ristorante ed alcune autogestite)
    • Tutto ciò che non è elencato in “La QUOTA di PARTECIPAZIONE INCLUDE”
    • Le attività indicate come EXTRA o OPZIONALI

  • TERMINI DI PAGAMENTOkeyboard_arrow_down

    CAPARRA: Versare 900,00 € alla conferma del tour tramite bonifico bancario (è rimborsabile in caso di annullamento da parte del Tour Operator).
    SALDO: Versare il restante tramite bonifico bancario entro 20 giorni prima della partenza.
    Prima di procedere vi sarà inviata direttamente dal Tour Operator comunicazione con tutti i dettagli del tour e gli estremi per il pagamento.


    PENALI DI CANCELLAZIONE

    Le penali di annullamento sono determinate come segue:

    • L’acconto è sempre dovuto
    • 50% fino a un mese dalla partenza
    • 75% fino a 15 giorni dalla partenza
    • 90% entro 15 giorni dalla partenza

  • VOLI DI RIFERIMENTOkeyboard_arrow_down

    Il ritrovo ufficiale è all'aeroporto di Malpensa il 26 Agosto. Mi troverete ad accogliervi insieme a Fabio. In questo pacchetto di viaggio i voli sono compresi e saranno serviti da Vueling.

    Da MILANO MXP :
    26 / 8 / 2019, ANDATA: Milano MXP >> Reykjavik
    Partenza alle 12:25 e arrivo alle 21.00
    05 / 9 / 2018, RITORNO: Reykjavik >> Milano MXP
    Partenza alle 21.45 e arrivo alle 07.50

    Sono possibili voli da altre città. In questo caso ci ritroveremo a destinazione (aeroporto di Reykjavik) ed il prezzo potrà variare. Il Tour Operator vi fornirà il massimo supporto per farvi volare nel modo migliore, in base alle vostre esigenze.

  • CONSIGLI SULL'ABBIGLIAMENTOkeyboard_arrow_down

    Consiglio di attrezzarsi con abbigliamento tecnico da escursione (almeno 1-2 cambi), ed in particolare di intimo di varie pesantezze (maglie tecniche per il busto, eventuali calzamaglie per le gambe). Sopra l’intimo il pile per

    il busto, ed i pantaloni tecnici per le gambe, meglio se almeno un pantalone è felpato. E sopra ancora un guscio in goretex o cmq giacca a vento che tenga bene l’acqua. Potrebbe essere utile anche un leggero piumino o imbottitura da usare sotto il
    guscio ed insieme al pile se dovesse fare più freddo delle attese, o se siete freddolosi come me. Potrebbe essere consigliabile un poncio anti-pioggia con cui ripararsi in caso di acquazzone improvviso.

    Indispensabili poi sono le scarpe da trekking, visto che cammineremo sempre su roccia e terreni lavici che sono tra i più taglienti (io di solito porto due paia di scarpe da trekking con quelle faccio tutto in viaggio).

    Se volete portare dei vestiti civili, come jeans, maglie non tecniche, camicie, scarpe eleganti fate pure, ma sarete vestiti “strani” per questi luoghi in cui l’abbigliamento tecnico (o da montagna come diremmo da noi in città) è l’abbigliamento
    comune, di tutti i giorni.
    Altra cosa da portare è il costume da bagno, perché ci saranno tante occasioni dove fare il bagno, sia nelle zone termali disseminate lungo le strade, sia in mare o nei fiumi per i più temerari (ma molto divertente).

    Specie su questi temi sarà utile la chat di gruppo che faremo in vista della partenza.

send

Contatta organizzatore

Contatta direttamente l'organizzatore del workshop per ulteriori dettagli su questo workshop fotografico.

account_circle
email
mode_edit

ISLANDA DEL NORD

Da Keflavic ai fiordi del nord, tra le zone meno conosciute.

Viaggio fotografico dell'Islanda immergendosi nei suoi paesaggi e nei suoi colori. Ogni dettaglio del viaggio è stato studiato per apprezzare al massimo i punti di osservazione, le luci e i colori. Tutti saranno seguiti in un percorso fotografico che si propone l'obiettivo di migliorare tecnica e creatività della fotografia digitale.

Prossimi appuntamenti
26 agosto - 5 settembre 2019
star star star star star 0 Recensioni
Prenota Contatta