workshop fotografia Pasqua Ortodossa nel Maramures workshop fotografia Pasqua Ortodossa nel Maramures workshop fotografia Pasqua Ortodossa nel Maramures workshop fotografia Pasqua Ortodossa nel Maramures workshop fotografia Pasqua Ortodossa nel Maramures workshop fotografia Pasqua Ortodossa nel Maramures

Pasqua Ortodossa nel Maramures

Workshop di Fotografia con il Maestro Fotoreporter Francesco Cito

Bosco" e "acqua" sono due parole che meglio definiscono Maramures. La storia, le tradizioni e la vita del popolo di Maramures sono scolpiti nel legno delle chiese e cancelli e numerosi fiumi e torrenti sono sparsi lungo il paese, formando famose valli: Mara, Iza, Viseu e Vaser.

Prossimi appuntamenti
24 aprile - 1 maggio 2019
14 aprile - 21 aprile 2020
starstarstarstarstar 0 Recensioni
Prenota ora
Contatta organizzatore
description

Presentazione Workshop


Workshop di Fotografia con il Maestro Fotoreporter Francesco Cito

Francesco cito, è nato a napoli il 5 maggio 1949. Interrotti gli studi si trasferisce a londra nel 1972 per dedicarsi alla fotografia. L' inizio in campo fotografico 1975, avviene con l' assunzione da parte di un settimanale di musica pop-rock (radio guide mag.). Gira l' inghilterra, fotografando concerti e personaggi della musica leggera. In seguito, divenuto fotografo free-lance, inizia a collaborare con the sunday times mag., che gli dedica la prima copertina per il reportage "la mattanza". Successivamente collabora anche con l'observer mag.


Nel 1980, è uno dei primi fotoreporter a raggiungere clandestinamente l'afghanistan occupato con l'invasione dell'armata rossa, e al seguito di vari gruppi di guerriglieri che combattevano i sovietici, percorre 1200 km a piedi. Sue le foto dei primi soldati della stella rossa caduti in imboscate.

Nel 1982 - 83, realizza a napoli un reportage sulla camorra, pubblicato dalle maggiori testate giornalistiche, nazionali ed estere. Sempre a napoli nel 1978 per the sunday times mag. Aveva realizzato, un reportage sul contrabbando di sigarette dallo interno dell'organizzazione contrabbandiera. Nel 1983 è inviato sul fronte libanese da epoca, e segue il conflitto in atto fra le fazioni palestinesi; i pro siriani del leader abu mussa, e yasser arafat e i suoi sostenitori. E' l'unico foto-giornalista a documentare la caduta di beddawi (campo profughi), ultima roccaforte di arafat in libano. Seguirà le vari fasi della guerra civile libanese, fino al 1989.

Nel 1984 si dedica alle condizioni del popolo palestinese all'interno dei territori occupati della west bank (cisgiordania) e la striscia di gaza. Seguirà tutte le fasi della prima "intifada" 1987 - 1993 e la seconda 2000 - 2005. Resta ferito tre volte durante gli scontri. Nel 1994 realizza per il tedesco stern mag. Un reportage sui coloni israeliani oltranzisti. Nell'aprile 2002, è tra i pochi ad entrare nel campo profughi di jenin, sotto coprifuoco durante l'assedio israeliano,alle città palestinesi.
Nel 1989 è inviato in afghanistan dal venerdì di repubblica e ancora clandestinamente a seguito dei "mujahiddin" per raccontare la ritirata sovietica. Tornerà in quelle aree di nuovo nel 1998 inviato dal settimanale panorama, con l'intento di incontrare osama bin laden. Intento non andato a buon fine a causa l'inizio dei bombardamenti americani.

Nel 1990, è in arabia saudita nella prima "gulf war" con il primo contingente di marines americani dopo l'invasione irachena del kuwait. Seguirà tutto il processo dell'operazione "desert storm" e la liberazione del kuwait 27 - 28 febbraio 1991. Nei suoi viaggi attraverso il medio oriente, in più occasioni ha focalizzato il suo interesse a raccontare i vari aspetti dell'islam dal pakistan al marocco, negli anni 90 segue le varie fasi dei conflitti balcanici.

Ha collaborato e pubblicato sulle maggiori riviste nazionali e straniere:
bunte / epoca / l'europeo / figaro mag / frankfurter allgemeine mag / illustrazione italiana / il venerdì di repubblica / the indipendent / io donna / il sole 24 ore mag / l'express / life / the observer mag / panorama / paris match / sette-corriere della sera / smithsonian mag / stern / sunday times / traveler / zeit mag

Il reportage: storie da raccontare.il fotoreporter francesco cito ti guiderà per scoprire i segreti e i meccanismi che conducono al racconto fotografico.il viaggio mira a costruire e a raccontare le storie del nostro tempo, mostrando funzione e punto di vista tecnico ed etico della fotografia.una settimana per conoscere francesco cito, per fotografare e confrontarsi con lui e per farsi un’ idea dì cosa significa essere un reporter al giorno d’oggi.



Romania,un posto dove le chiese sono costruite tutte in legno (ad incastro, senza uso di chiodi) dove c’è un treno che va ancora a vapore (la “mocanita” di viseul de sus), dove su alcune strade si possono ancora vedere carri trainati da cavalli o forti bufali, dove esiste un “cimitero allegro” (a sapanta), dove antichi riti pagani si sovrappongono alle celebrazioni religiose e dove la gente, per la maggior parte contadini o artigiani, è ancora legata alle tradizioni e ai riti di un tempo. La pasqua, per i cristiani ortodossi è il periodo più importante dell’anno liturgico, la resurrezione del signore che coincide con il risveglio della natura e invita al raccoglimento e al rinnovamento. In romania e nel maramures è una festa molto sentita, un periodo vissuto con intensità, ricco di riti e usanze. Durante la settimana santa hanno luogo anche le celebrazioni religiose più importanti: il giovedì santo vengono letti i 12 vangeli, uno per ogni ora del giorno, mentre il sabato santo, la sera, tutta la comunità partecipa alla processione seguita dalla suggestiva messa di mezzanotte. Durante la messa il sacerdote (pope) bussa tre volte alla porta principale della chiesa e annuncia la resurrezione di cristo mentre i fedeli tengono in mano delle candele che devono essere portate a casa senza che si spengano..

Esperienza vissute dei partecipanti :


Maria Elena Camilli 14 novembre 2018 ·

Conosciuta l’anno scorso nel viaggio fatto in Romania per la Pasqua ortodossa. Davvero molto brava professionale e simpaticissima. Bravissima nel suo lavoro e nell’organizzazione del viaggio. Vorrei rifare un altro viaggio con lei.Ho imparato un sacco di cose.


Marika Greco 13 novembre 2018 ·

Professionalità, serietà e soprattutto vero amore per la fotografia. Elementi che non sempre si ritrovano in questo settore. La consiglio assolutamente.


Anna Villani 15 novembre 2018 ·

I suoi viaggi sono di grande qualità. Lei è un’ottima fotografa, dispensatrice di tanti buoni suggerimenti soprattutto nel l’approccio verso le persone che si intende fotografare. Mi piace la sua onestà, la sua umanità e la sua immensa disponibilità. Se non si è ancora capito, sono una sua grande fan. A presto Catalina


Antonio Lionetti 14 novembre 2018 ·

Antonio Lionetti ho partecipato al viaggio fotografico Pasqua nel Maramures organizzato da Catalina. Non la conoscevo personalmente, quindi ho avuto modo di apprezzare la sua professionalità, umanità e simpatia. Per quanto riguarda l'organizzazione del viaggio stesso .... che dire ....tutto organizzato al meglio....posti bellissimi....gente cordiale e disponibile, compagni di viaggio perfetti, master ..Francesco Cito..il Top Consiglio la sua organizzazione. . Spero di avere altre possibilità di viaggiare con lei.Grazie Catalina......a presto.


Luigi Montanari 13 novembre 2018 ·

Ho fatto diversi viaggi con Catalina, tutti molto emozionanti perché ti portano a fare esperienze a diretto contatto con le persone dei luoghi visitati, poi professionalità in campo fotografico e serietà' rendono il tutto molto piacevole. Complimenti Catalina al prossimo viaggio.



Maurizio Manzi 29 novembre 2018 ·

Ho partecipato nel 2018 al workshop fotografico Pasqua nel Maramures organizzato da Catalina. Il mio giudizio complessivo del viaggio è molto positivo e lo consiglio a chi desidera conoscere questa zona della Romania, ricca di natura e tradizioni. Un luogo che permette di coniugare la passione della fotografia con l’umanità e la cordialità della gente.
Catalina è pressoché perfetta nella organizzazione del viaggio e delle giornate, nella scelta dei luoghi da visitare, nella individuazione delle persone da incontrare, nella scansione dei tempi riservati ad ogni circostanza, nella disponibilità a fornire consigli e suggerimenti sulo scatto, sulla tecnica fotografica di ripresa e di post produzione.
I luoghi visitati, le situazioni vissute (talvolta anche frutto del caso), i consigli ricevuti, rappresentano un bagaglio di conoscenza ed esperienza che si riflettono nelle immagini che, anche a distanza di tempo, suscitano le stesse emozioni del momento dello scatto.
E se poi nel gruppo è prevista la presenza di un certo Francesco Cito, allora liberate spazio nella vostra memoria e preparatevi ad una esperienza che lascerà il segno.



Lello Campanelli 17 novembre 2018 ·

Sono stato al WS in Romania in occasione della Pasqua ortodossa a contatto con luoghi e persone che hanno arricchito la mente e il cuore.
Tanto il materiale offerto per costruire storie fotografiche interessanti nate dal confronto con i compagni di avventura e diretti dalla brava e attenta Catalina che per mano ci ha guidato sapientemente nelle vene pulsanti di una popolazione antica e misteriosa. Ci sono ritornato, ancora con Catalina, in un secondo WS con Francesco Cito e le aspettative sono state più che confermate.
Consiglio queste belle e importanti iniziative, oltre che per la bellezza dei luoghi proposti, per l' organizzazione precisa e attenta alle esigenze di ognuno.


Valerio Dondi 6 dicembre 2018 ·

Ho partecipato al secondo anno della Pasqua nel Maramures. E' stato molto di più di un viaggio fotografico, quasi un percorso a ritroso nel tempo, riscoprendo una genuinità di vita e valori ormai dimenticati

Prenota ora
chrome_reader_mode

Programma Workshop

Questo è quello che faremo durante il workshop fotografico

Giorno 1

- Ritrovo all’aeroporto di Cluj Napoca , trasferimento a Ocna Sutagag con minibus, cena e pernottamento.

Giorno 2

- Partenza al mattino presto dopo la colazione con direzione mercato degli animali di ocna sutagag. Fotografia di reportage/ritratto/ritratto ambientato.
Nel pomeriggio partenza per botiza.
- il giovedì Santo, per i rumeni, e’ il giorno dei morti ed è chiamato “joia mare”, giovedi grande. In questo giorno gli ortodossi portano in chiesa dei particolari dolci fatti con con grano bollito, ricoperti di zucchero e noci, del vino e della frutta, doni offerti in memoria dei defunti e distribuiti alle persone anziane e ai poveri
.







Giorno 3

- Colazione nel b&b e prima uscita nei luoghi incantevoli e senza tempo del maramures dove l’aria e’ incontaminata e gli animali vivono in piena liberta'.

- fotografia reportage presso un antico impianto di distillazione della tuica , grappa tradizionale del posto. Incontro con maestri artigiani del luogo

- partenza verso la valle Izei con fermate presso 2 chiese ortodosse in legno, Monumenti Unesco






Giorno 4

lazione e visita a lavoratori locali per osservare i preparativiper la pasqua: cottura del pane tradizionale e del panettone e le particolari lavorazioni alle uova, dipinte dì rosso e decorate con motivi geometrici.

- fotografia di reportage,ritratto/ritratto ambientato.








Giorno 5

- A partire dalla mezzanotte del sabato e fino all’alba della domenica mattina, fotografia di reportage: la resurrezione e chiesa patrimonio dell'unesco.






Giorno 6

-Colazione e partenza per surdesti dove si assistera’ all’ “udatoriu” (portatore d’acqua) che secondo la tradizione porta l’acqua nel secondo giorno della pasqua.l’ udatoriu , è il contadino “più bravo del villaggio”, quello che lavora di più, colui che per primo provvede a innaffiare orti e coltivazioni all’ arrivo della bella stagione. L’ udatoriu viene scelto e nominato da un’assemblea scherzosa composta dagli uomini del paese e quindi portato via con un carretto mentre i musicisti danno il via ai balli in costume e a una festa che si protrae per tutto il giorno.






Giorno 7

Partenza verso Cluj napoca .

- visita presso la miniera si sale a Turda.




Giorno 8

-Fine workshop,partenza per Italia.

map

Mappa Programma

grade

Recensioni Partecipanti

Non abbiamo ancora recensioni per questo workshop

supervisor_account

I tuoi insegnanti


Catalina lives in Italy, where she works as a freelance photographer since about fifteen years. She loves capturing the beauty of the soul and the indelible moments.Photography is not about the march or the rules, it concerns passion, dedication, study, a lot of work and patience, it is a constant learning process. Among the last and most important collaborations, there is the one with Francesco Cito, the highest expression of Italian photojournalism.
add_shopping_cart

Riserva il tuo posto ora

Non puoi partecipare in queste date? Iscriviti subito alla lista d'attesa per essere avvisato per primo quando ci saranno nuove date disponibili.
question_answer

Domande Frequenti

Di seguito puoi trovare le domande e le risposte frequenti. Se hai altre domande puoi contattare l'organizzatore da qui

  • Il volo dall'Italia è incluso?keyboard_arrow_down

    No.su richiesta l’organizzazione puo’ occuparsi dell’acquisto dei biglietti aerei.

    L'incontro e' all'aeroporto di Cluj Napoca ,ore 20.00

  • Cosa occorre portare?keyboard_arrow_down

    -Tutti i partecipanti dovranno portare con se’ un pc portatile, necessario nella giornata che prevede l’editing e la proiezione del portfolio. Se non si ha a disposizione un pc portatile bisognera’ segnalarlo al momento dell’iscrizione.

  • Numero massimo partecipantikeyboard_arrow_down

    - Massimo 10 partecipanti.

  • Pagamento keyboard_arrow_down

    -L’iscrizione prevede il versamento di una caparra di 150 euro tramite piattaforma weshoot, e bonifico bancario. La somma restante, sara’ saldata all’arrivo in Romania.

  • Cancellazione e Rimborso keyboard_arrow_down

    - La caparra può essere restituita solo in caso di annullamento della vostra adesione entro i 14 giorni dal versamento della stessa, ai sensi dell’art. 64 d.lgs. 206/05, diritto di recesso.

  • Variekeyboard_arrow_down

    Il programma potrebbe subire delle variazioni.

send

Contatta organizzatore

Contatta direttamente l'organizzatore del workshop per ulteriori dettagli su questo workshop fotografico.

account_circle
email
mode_edit
comment

Commenta con Facebook

Vuoi partecipare al workshop con un amico? Taggalo nei commenti o facci sapere cosa ne pensi con i commenti di Facebook

Pasqua Ortodossa nel Maramures

Workshop di Fotografia con il Maestro Fotoreporter Francesco Cito

Bosco" e "acqua" sono due parole che meglio definiscono Maramures. La storia, le tradizioni e la vita del popolo di Maramures sono scolpiti nel legno delle chiese e cancelli e numerosi fiumi e torrenti sono sparsi lungo il paese, formando famose valli: Mara, Iza, Viseu e Vaser.

Prossimi appuntamenti
24 aprile - 1 maggio 2019
14 aprile - 21 aprile 2020
star star star star star 0 Recensioni
Prenota Contatta