Fotografare un concerto è un’esperienza emozionante sia dal punto di vista personale, sia dal punto di vista dello spettacolo; luci, scenografia, espressioni, momenti del concerto sono una costante opportunità di scatti memorabili. Purtroppo però, spesso risulta difficile fotografare in certe condizioni: il veloce cambiamento di luci, luce scarsa, il movimento degli artisti, la folla che spinge sono situazioni che complicano la vita del fotografo. Nell’articolo abbiamo racchiuso dei suggerimenti che ti guideranno su come fotografare un concerto e portare a casa degli scatti incredibili.

Come fotografare un concerto, tecnica fotografica

Come fotografare un concerto: 7 suggerimenti per foto da copertina

CONTINUA A LEGGERE

1) Obiettivo

Fotografare un concerto, a meno che non ti trovi nel parterre, quindi molto vicino alla band, richiede degli obiettivi versatili che abbiano una buona luminosità, così da compensare le situazioni che spesso si presentano in questi eventi dove la luce è scarsa. Cerca di portare con te almeno un obiettivo grandangolare e uno tele-zoom; in questo modo potrai fotografare sia l’ambiente nel suo complesso, sia fare dei primi piani o addirittura dei particolari dei soggetti. Portare con se più di un obiettivo può essere scomodo, sopratutto nel fare il cambio durante la serata, quindi se possedete degli zoom tuttofare come un 18-300mm o un 18-105mm portateli con voi, in caso contrario, considerate di avere a portata di mano almeno un obiettivo luminoso, magari anche un 35mm fisso, da utilizzare come grandangolare e uno zoom spinto, come un 70-200mm o 70-300mm così da coprire una buona distanza dal soggetto.

Come fotografare un concerto, tecnica fotografica

2) Metodo d’esposizione

Durante lo spettacolo, specie se è un evento di una certa importanza, lo scenario cambia talmente velocemente che non è sempre facile stare a regolare l’esposizione. Impostate la vostra fotocamera in modalità SPOT, in maniera da mantenere la corretta esposizione sul soggetto e facendo in modo che l’esposimetro non si preoccupi di tutte le altre luci circostanti. Questa soluzione può essere utile in quelle situazioni dove il palco è piccolo e ci sono solo poche luci ad illuminare il soggetto. Se invece il palco è molto grande e il gioco di luci è molto vario e luminoso, allora puoi impostare la fotocamera su MATRIX e lasciare che l’esposimetro faccia una lettura media di tutte le zone.

Come fotografare un concerto, tecnica fotografica

3) ISO

Imposta gli ISO manualmente, a seconda della luminosità del tuo obiettivo, dovrai tenerti intorno a un range che va da 1600 a 3200 (anche 6400 se la tua fotocamera regge bene gli alti ISO). Non preoccuparti della grana che ci sarà, penserai a recuperarla in postproduzione. Se ti trovi a fotografare un concerto ben illuminato potrai utilizzare anche ISO inferiori.

4) Scatta in modalità M

  • L’apertura del diaframma dovrà essere molto ampia, questo ti servirà per far entrare più luce possibile e isolerà il soggetto, sfocando delicatamente lo sfondo. Imposta diaframmi non superiori a f/4, ancora meglio se il tuo obiettivo arriva a f/2.8 o f/1.8
  • I tempi dovranno essere impostati in base al tipo di concerto e con quale velocità si sposta il soggetto; per questo ti consigliamo di utilizzare tempi non inferiori a 1/125s, con questa tempistica dovresti congelare il movimento del soggetto

5) Messa a fuoco

Dato che starai utilizzando diaframmi molto aperti e un obiettivo zoom, la profondità di campo sarà ridotta, per questo è un bene curare la messa a fuoco nel punto prescelto. Ricorda di impostare la modalità su punto singolo, così potrai regolarla man mano che scatti sul soggetto. Inoltre, setta la modalità di messa a fuoco su “continua“, così facendo farai in modo che la fotocamera continui a mantenere il soggetto a fuoco durante i suoi spostamenti.

Come fotografare un concerto, tecnica fotografica

6) Formato RAW

Per non rischiare di trovarti con dei file poco utilizzabili, imposta come formato di memorizzazione il file RAW, così oltre ad avere maggiori informazioni sul file, potrai recuperare in post produzione situazioni critiche come il bilanciamento del bianco, l’eccessivo rumore, le zone scure o l’eccessiva sottoesposizione.

Come fotografare un concerto, tecnica fotografica

7) Cogli l’attimo

Dopo aver seguito tutte questi consigli su come fotografare un concerto, vediamo come fare delle foto che non risultino banali e prive di emozione. La verità difficoltà sta proprio in questo: cercare di cogliere quei momenti particolari o unici durante il concerto. Se conoscete l’artista sarà più facile, conoscere i testi delle canzoni aiuterà a capire preventivamente il comportamento dell’artista, in caso contrario, cerca di seguire costantemente il soggetto e scatta nei momenti che credi più significativi ed emozionanti, come ad esempio uno scambio di intesa o di sguardi tra i vari componenti della band, un’espressione malinconica, gioiosa oppure mentre sta facendo un assolo con il suo strumento. Fai anche attenzione a come le luci del palco illuminano i vari componenti del gruppo, così da sfruttarle a tuo favore per ottenere effetti davvero particolari.

Come fotografare un concerto, tecnica fotografica

Se hai trovato interessante questo articolo su come fotografare un concerto interessante aiutaci a condividerlo con i tuoi amici, oppure, registrati alla Newsletter per restare sempre aggiornato dal mondo della fotografia.

0 Shares:
You May Also Like