Quando si tratta di fotografia di paesaggio notturna, si pensa sempre ad un cielo completamente buio e spesso si scelgono i giorni dell’anno in cui la luna è poco presente o del tutto assente. In questo articolo, voglio mostrarvi come anche la luna può esserci amica e come bisogna approcciarsi per fotografare con la luna il paesaggio.

dolomiti tre cime luce lunare fotografare con la luna

Cosa si intende per paesaggio con la Luna?

Quando pensiamo alle foto della luna, ci viene in mente sicuramente il telescopio, un teleobiettivo o gli strumenti dedicati all’astrofotografia.

Anche per noi è stato così.

Per anni abbiamo fotografato la luna con il teleobiettivo, imparando a gestire Iso, tempi e diaframmi per immortalare al meglio il nostro bellissimo satellite.

Ad un certo punto, però, abbiamo iniziato a sperimentare e abbiamo deciso di spingerci oltre e creare delle fotografie in luce lunare.

Negli anni abbiamo visto tantissime fotografie di paesaggio, tra cui la bellissima fotografia con la via Lattea o anche i fantastici star trail.

Raramente invece vediamo fotografie di paesaggio notturne con la luna ben presente.

Contrariamente a quanto si pensi, questa situazione tende a valorizzare molto le forme, le linee, i contorni e gli elementi che compongono la scena, un po’ come avviene quando fotografiamo l’alba o il tramonto.

Come si fotografa con la luce lunare?

Cominciamo dal principio: come spesso accade anche negli altri generi fotografici le tre cose che vanno tenute in considerazione sono sempre le stesse:

  • Pianificazione
  • Fase di scatto
  • Post produzione

Pianificazione

Nella fase di pianificazione le cose da tenere in mente sono 3:

  • Dove
  • Come
  • Quando

Insomma tutta la parte logistica inerente alla nostra immagine.

Se vuoi approfondire questo argomento prova il nostro corso online sulla pianificazione, ci saranno esercitazioni che ti aiuteranno ad imparare più velocemente.

Pianificare uno scatto per fotografare con la luna

Per cominciare dobbiamo quindi partire da una buona pianificazione; dovremo cercare la condizione migliore per fotografare con la luna il paesaggio, ossia una percentuale di luna compresa tra il 30% ed il 50%. 

Questa percentuale di illuminazione ci consentirà di riprendere la scena con una luce non troppo dura cosi come quando fotografiamo all’alba o al tramonto.

In questo modo non avremo forti contrasti e tutte le zone della nostra scena illuminate da una luce fredda e dura. 

Inoltre, quando la luna è illuminata al 30%, il suo movimento tende ad essere più basso verso l’orizzonte.

Fotografare con la Luna Piena

Al contrario, quando la luna è piena o con un’alta percentuale di illuminazione, la luce ambientale durante la nottata sarà difficile da gestire.

Avremo tutta la scena illuminata, avremo delle ombre molto nette e scure e faremo molta più fatica a valorizzare le forme e le zone interessanti della scena.

Anche quando il cielo non è perfettamente limpido possiamo tranquillamente scattare fotografie con la luna, a patto che ci siano delle condizioni interessanti.

Fenomeni naturali con la luce lunare

Uno dei fenomeni che può dare una condizione interessante è quello dell’Halo e dei Cani lunari (visibile nella foto seguente).

Questo fenomeno molto raro è causato dalle stratificazioni di nuvole ghiacciate ad altissima quota. Le nuvole creano una rifrazione della luce che li attraversa generando questa specie di punti colorati.

cani lunari, fotografare con la luna

Ma qual è l’orario migliore per fotografare con luce lunare?

Gli strumenti sui quali possiamo fare affidamente per capire quale sia il migliore orario per scattare con la luce lunare sono:

Bisognerà individuare la posizione della luna nei confronti del nostro soggetto ai vari orari della nottata. 

In linea di massima la condizione ideale è avere la luna a circa 30° rispetto all’asse dell’orizzonte ma ci sono casi in cui anche con fonte luminosa più alta possiamo ottenere un ottimo scatto che valorizza gli elementi presenti nella scena.

fotografare con luce lunare in montagna

Questo è un esempio di scatto con la luna a circa 45° rispetto all’asse dell’orizzonte.

Fase di scatto per fotografare con la Luna

Nella fase di scatto sono importantissime due cose:

  • La composizione
  • La tecnica di scatto

La composizione

A questo punto possiamo cominciare a parlare di composizione, e quindi calarci direttamente nella fase di scatto. 

Come per il paesaggio diurno possiamo scegliere diversi tipi di posizione della fonte luminosa:

  • Fuoricampo
    • Luce laterale
    • Luce da dietro
  • Frontale
    • Fonte luminosa inquadrata

La composizione è il vero cuore della fotografia.

Più è ragionata, più il nostro scatto sarà interessante.

Nella fotografia di paesaggio con luce lunare è importante valorizzare tutte le forme che sono nella scena.

Cercheremo quindi di posizionare gli elementi della scena in maniera strategica così da avere un buon dialogo tra primo piano e fonte luminosa. 

Tecnica di scatto per fotografare con la Luna

Durante la fase di scatto sarà molto importante provvedere a fare diverse esposizioni per preservare le alte luci nel momento in cui inquadriamo la luna o altre fonti luminose molto potenti (HDR/Bracketing).

Eseguite 3 scatti: uno con un’esposizione corretta per tutta la scena, uno molto sottoesposto (fino a 3 stop) e uno sovraesposto (fino a 2 stop). Gli scatti saranno poi uniti insieme su Photoshop.

Questa tecnica serve a preservare la gamma dinamica e ad ottenere un’immagine singola ricca di informazioni sia sulle alte luci che sulle ombre.

Post produzione: come elaborare una foto in luce lunare

Dopo aver pianificato la nostra fotografia di paesaggio con la luna e aver visto le tecniche per realizzarla, possiamo affrontare l’argomento della post produzione.

Quando abbiamo affrontato l’argomento della post produzione per la fotografia notturna con la via Lattea abbiamo visto che una delle cose fondamentali è quella di cercare di ridurre le stelle e le distrazioni fuori dal campo della nostra galassia per valorizzare maggior mente la nostra galassia.

Nel caso della fotografia con luce lunare, ridurre le stelle può essere controproducente.

via lattea con assena di luce lunare

Inquinamento luminoso e gestione della luce ambientale

La prima cosa che noteremo sul nostro scatto con la luce lunare, sarà la grande quantità di luce presente sulla scena. La luce della luna, ovviamente, indebolirà la luce delle stelle lontane.

E’ un processo del tutto fisiologico: la luna è illuminata dal sole, riflette luce diffusa e ci impedisce di vedere e fotografare le stelle.

Purtroppo dovremo intervenire in maniera importante in post produzione per reintegrare l’illuminazione delle stelle in maniera tale da poter mostrare la “bellezza della notte”.

Fotografare con la luce lunare senza far sparire le stelle

Dare la giusta importanza alle stelle, servirà anche a far capire che si tratta di una fotografia notturna.

Sì, perché le impostazioni tecniche necessarie per realizzare lo scatto al buio ci daranno un’immagine che ci ricorderà, al primo impatto, una foto scattata di giorno.

Valorizzare le stelle sarà il nostro modo per dimostrare che si tratta di una fotografia scattata di notte.

foto con luce lunare in montagna fotografia notturna

Per enfatizzare le stelle ci serviremo di Camera Raw utilizzando i cursori di esposizione, bianchi, ed alte luci, solo sull’intervallo di luminosità delle stelle.

In seguito, su Photoshop, applicheremo delle maschere di luminosità per gestire solo i punti luminosi e creare dei bagliori.

Dopo aver enfatizzato le stelle, passeremo a dare alla nostra immagine l’impatto accattivante che merita agendo sul color grading.

La gestione del bilanciamento del bianco

Quando passiamo la notte a scattare fotografie con luce lunare, abbiamo la percezione di un’illuminazione molto fredda, tendente al bluastro e che ci fa pensare proprio alla superficie lunare.

Per replicare questa atmosfera in post produzione possiamo avvalerci ad esempio dello strumento Color Efex Pro di Nik collection.

Andremo ad applicare un filtro “Colorize” scegliendo una tinta blu petrolio. Questo filtro applicherà tutta l’immagine un gradiente blu che valorizzerà molto la luce fredda tipica dell’illuminazione lunare.

Enfatizzare la luce lunare

A questo punto possiamo terminare la nostra elaborazione aggiungendo una forte luce dietro ai profili delle montagne e, come potete vedere nell’esempio qui sotto, durante questa elaborazione ho voluto creare un bagliore molto forte che provenisse da dietro le montagne.

In realtà quel bagliore non era realmente presente e, in effetti, non ha neanche ragione di esistere visto che non c’è nessuna fonte luminosa che è appena tramontata.

Tuttavia, se è ben amalgamato con la luce della luna, può valorizzare molto i profili delle montagne dando vita al paesaggio.

fotografare con la luna fotografia notturna

Finalizzazione dello sviluppo in luce lunare

Una volta che abbiamo eseguito questi passaggi la foto verrà finalizzata come una classica fotografia di paesaggio al tramonto o all’alba.

Applicheremo un effetto Orton ed una finalizzazione con la nitidezza specifica in funzione di dove andremo a pubblicare la foto (online o in stampa).

Posso fotografare con la Luna la via lattea?

La luce lunare può esserci molto utile anche per risolvere il grande problema del buio profondo quando andiamo a fotografare la via lattea.

Questo perché con un leggero accenno di luce lunare possiamo catturare un’ottima volta celeste pur mantenendo un primo piano abbastanza illuminato.

In questo esempio Marco ha fotografato la via Lattea nel deserto del Sahara tunisino, durante un nostro viaggio fotografico, ed è riuscito a catturare una buona luce sul primo piano ed un buon dettaglio sulla Via Lattea.

luce lunare illumina deserto

Fotografare con la Luna: Conclusioni

Per il momento è tutto: abbiamo visto come pianificare una fotografia di paesaggio con la luna, come gestire la sua fase di scatto e come fare una post produzione costruttiva e che renda l’immagine migliore.

Questi sono i primi rudimenti per fotografare con la luce lunare.

Ho cercato di racchiudere in questo articoli un po’ di consigli pratici.

Se vuoi approfondire tutte le tecniche di cui ti ho parlato in questo articolo, ti rimando ai corsi che abbiamo strutturato proprio per appassionati come te.

Vedrai che in poco tempo raggiungerai dei grandissimi risultati altissimi e come molti di quelli presenti nella nostra community anche pubblicazioni su importanti riviste, e perché no, diversi premi e riconoscimenti a livello internazionale.

Non dimenticare di postare i tuoi risultati sul gruppo Facebook Weshoot – Viaggi e Fotografia di Paesaggio, non vedo l’ora di vedere cosa riuscirai ad ottenere con queste nuove competenze.

You May Also Like