Uno dei primi campi prova di noi fotografi sono le feste; che sia di un parente o di un amico, all’aperto o al chiuso, almeno una volta ti sarà capitato di ricevere proposte per offrirti come “fotografo ufficiale”. Solitamente in questi momenti non si bada molto a ricercare lo scatto perfetto, piuttosto, è facile scadere in foto banali e prive di interesse, che nel giro di poco tempo sono destinate a scomparire nell’ Hard Disk del PC. Come fotografare una festa ottenendo, invece, immagini divertenti, originali e che mantengano un bel ricordo nel tempo? Ecco 6 suggerimenti che daranno ai tuoi scatti una marcia in più.

Fotografare una festa, tecnica fotografica

Fotografare una festa: 6 consigli per un bellissimo ricordo

1) ATTREZZATURA

Per fotografare una festa non è richiesta un attrezzatura fotografica dai costi onerosi; va benissimo utilizzare una reflex con un obiettivo zoom che copra un range focale dai 18mm ai 105mm. Se possiedi degli obiettivi fissi sarà un vantaggio per te, perché potrai sfruttare l’ampia luminosità che essi offrono, dovrai solo avere l’accortezza di curare la composizione spostandoti fisicamente. Abbiamo suggerito un obiettivo zoom perché consente di raggiungere più agevolmente alcuni dettagli, come un primo piano, solamente che questi obiettivi, a meno che non siano professionali, hanno di contro la poca luminosità e non si può giocare troppo con lo sfocato.

Qui trovi un ampia scelta di obiettivi Nikon

Qui trovi un’ampia scelta di obiettivi Canon

2) FOTOGRAFA SENZA IL FLASH

Un altro “errore” che spesso si nota durante le foto ad una festa è l’utilizzo del flash. È vero che il flash aiuta nelle situazioni di scarsa illuminazione, ma è anche vero che, quando si utilizza il flash della macchina fotografica, le foto presentino volti piatti o con ombre davvero brutte da vedere. Cerca quindi di scattare senza, sfruttando la luce naturale e compensando la mancanza di essa aprendo il diaframma e aumentando gli ISO. Se invece hai un flash esterno le cose cambiano; potrai utilizzarlo separato dalla fotocamera per immagini contrastate con effetti di luce unici (guarda i principali schemi di luce).

Fotografare una festa, tecnica fotografica

3) BILANCIAMENTO DEL BIANCO

Quando ti appresti a fotografare una festa, il bilanciamento del bianco è un fattore che non va sottovalutato, in particolare modo se stai per fotografare all’interno di una casa o di un locale. Infatti, le foto scattate negli interni spesso risultano con forti dominanti, specie su volti dei soggetti. Dedica 2 minuti a regolare il bilanciamento del bianco della tua reflex così da non dover passare ore in post produzione per cercare di eliminare quelle dominanti fastidiose. A volte, la modalità automatica fa un ottimo lavoro, ma quando sono presenti più fonti di luce inizia il panico. Fai delle prove con i metodi automatici che hai a disposizione (tungsteno, fluorescente, nuvoloso ecc ecc), oppure, intervieni manualmente inserendo i parametri più adatti alla situazione.

Fotografare una festa, tecnica fotografica

4) COMPOSIZIONE E  CURA DELLO SFONDO

La composizione solitamente quando fotografi una festa non è poi così fondamentale. Uscire dagli schemi e dedicare più attenzione al momento (vedi punto 5) ti aiuterà a portare a casa scatti emozionanti. Piuttosto, cerca di fare attenzione allo sfondo; cerca di sfocarlo delicatamente aprendo il diaframma, così che non distragga troppo dal soggetto e controlla sempre che non ci siano elementi fastidiosi. Non tagliare volti, braccia e teste degli invitati, non c’è cosa più brutta che vedere arti mozzati a metà. A meno che non stai facendo qualche lavoro particolare, ricordati di scattare ad altezza occhi eviterai così di schiacciare o allungare il soggetto.

Fotografare una festa, tecnica fotografica

5) COGLI I MOMENTI E LE SITUAZIONI

Fotografare una festa non significa scattare immagini solo alle persone messe in posa. Se non vuoi ritrovarti con delle semplici foto a dei volti frontali e in posa classica (molto spesso rigida e impostata), pensa a fotografare i momenti e le situazioni simpatiche o gioiose che si presentano. Cogli sorrisi spensierati e spontanei, le interazioni che possono scaturire tra gli invitati, i momenti di affetto, situazioni simpatiche che ricorderanno per sempre quegli attimi.

Fotografare una festa, tecnica fotografica

6) TECNICA

Per fotografare una festa purtroppo non possiamo darvi delle regole per le impostazioni da seguire in fase di scatto. I party possono svolgersi in luoghi differenti, aperti o al chiuso, di giorno o di notte, per questo possiamo solo dirti che poter gestire tempi e diaframmi manualmente è la soluzione in generale più consona a tutte le situazioni. Regolare questi parametri manualmente ti consentirà di avere il totale controllo della fotocamera, evitando foto mosse e regolando la profondità di campo e quindi lo sfondo (punto 4).

Fotografare una festa, anche se può risultare noioso e scocciante è un buon esercizio per imparare a gestire situazioni dove la luce e i soggetti cambiano costantemente.

Se hai trovato interessante questo articolo aiutaci a condividerlo con i tuoi amici, oppure, registrati alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornato sulle novità dal mondo della fotografia 😉

0 Shares:
You May Also Like