Ogni colore che vediamo è la risultante della combinazione dei suoi tre ingredienti fondamentali ovvero tonalità, luminosità e saturazione.

  1. Per tonalità, detta talvolta anche tinta (in inglese hue) si intende la caratteristica del colore che ci permette di classificarlo come rosso, giallo, verde, blu o un elemento intermedio fra questi. La tonalità è quella caratteristica di ogni colore ci permette di dargli un nome piuttosto che un altro come ad esempio un verde, un blu e così via.
  2. Il secondo ingrediente di ogni colore è la luminosità che indica la quantità di bianco o di nero che è inclusa nel nostro colore.
  3. Il terzo ingrediente è la saturazione, che viene definita comunemente come una misura della quantità di grigio presente nel colore. Colori molto saturi, sono colori puri che appaiono estremamente brillanti e pieni alla vista. Colori poco saturi appaiono invece opachi e grigiastri e talvolta anche poco riconoscibili dal punto di vista della tonalità.

La Fig. 1 aiuta ad avere un’idea di come questi tre parametri influenzino i colori.

corso di fotografia online
Fig. 1 Rappresentazione di come la differenza di tonalità, di luminosità e di saturazione influenzano i colori.
A – Differenti tonalità (con il massimo valore di saturazione).
B – Differenti valori di luminosità (con tonalità e saturazione inalterate).
C – Differenti valori di saturazione (con luminosità e tonalità inalterate).
0 Shares:
You May Also Like