Obiettivo che inquadra il panorama

Come abbiamo visto nel precedente articolo sulla fotografia di paesaggio, trovarsi nel posto giusto al momento giusto è un’occasione da non perdere. Se alla fortuna aggiungiamo, poi, una buona macchina fotografica accompagnata dal giusto obiettivo, il gioco è fatto!

Per scattare foto di paesaggi, infatti, non obbligatoriamente bisogna aver fatto grandi studi. Almeno nel primo periodo, non esiste inesperienza che non ci debba far approfittare del “qui ed ora” quando si presenta. Nonostante ciò, avere delle buone basi fotografiche non può che portare a risultati perfetti, utili per soddisfare le vostre aspettative, e non solo.

A tal proposito, se vi dicessi che a volte, le vostre foto potrebbero anche portarvi un guadagno? Tutto quel che serve è una macchina fotografica, un obiettivo e un treppiede, e anche solo questo “starter pack” vi consentirà di ottenere dei buoni scatti da principianti. Quindi, se vi stavate chiedendo se si può guadagnare con la fotografia anche non essendo dei professionisti, la risposta è sì.

Vediamo insieme, all’interno di questo nuovo articolo, come riuscire a sfruttare la fotografia di paesaggio per guadagnare qualche soldo in più.

Guadagnare con la fotografia paesaggistica può bastare?

Prima domanda che merita una doverosa risposta è proprio quella che vi stavate probabilmente chiedendo un po’ tutti: può bastare vendere le proprie foto per arrivare a fine mese vivendo una vita di lusso? Purtroppo la risposta è no. Innanzitutto, bisogna precisare che la vita del fotografo paesaggista è una vita fatta di meravigliose esperienze, di viaggi fotografici, di bellissimi ricordi ma anche di altrettanti sacrifici.

Unsplash

Per quanto bello possa essere andare in giro per il mondo cercando di immortalare lo scatto perfetto, un impegno del genere richiede tempo e denaro, il che diventa un po’ più complicato da gestire se si hanno lavoro e famiglia. Ovviamente tutto ciò non esclude la possibilità di svilupparlo come hobby e farlo diventare il proprio momento di evasione e di libertà: perché no, anche da condividere con la propria famiglia.

Quindi, tornando a noi, guadagnare con la fotografia di paesaggio è possibile, ma è sconsigliato farlo diventare il lavoro della vita. Quello che si può fare è prendersi le soddisfazioni dei propri lavori venduti, arrotondando allo stesso tempo lo stipendio.

Ma quali sono questi 5 metodi per guadagnare con la fotografia naturalistica e di paesaggio? Scopriamolo insieme!

#1 Usa i Social Network per farti conoscere

Inutile girarci intorno, ad oggi non c’è vetrina migliore dei Social Network, soprattutto se ad essere esposte sono delle creazioni digitali. Uno dei primi step da fare, infatti, è quello di creare un profilo appositamente espositivo dove pubblicherete i vostri scatti più belli.

Il più indicato tra i social è indubbiamente Instagram, il primo che nasce come vera e propria piattaforma di condivisione di immagini. Sfruttando la disposizione a griglia dei feed, si può giocare associando contrasti, forme e colori, così da rendere ancora più accattivanti i propri scatti e farsi notare. In questo modo, non solo si definisce la propria presenza online, ma aumenta anche la possibilità di ottenere delle commissioni.

Fotografie di paesaggio su Instagram
Unsplash

Un altro modo per attirare altri partecipanti nel proprio viaggio fotografico è quello di postare e vendere le proprie foto nei gruppi Facebook locali rispetto a dove è stata scattata la foto. A volte il nostro punto di vista rispetto a un certo paesaggio caratteristico può attirare l’attenzione delle persone legate a quel luogo. Catturare scene, contesti, ambienti e monumenti di una determinata località può servire da calamita per un pubblico target affezionato a quei posti che sono suoi e che hanno acquistato nuovo valore attraverso i vostri scatti.

Consiglio: optate per formati immagine più grandi possibile. Soprattutto nei casi di foto di paesaggi, le persone sono attratte maggiormente dalle immagini in cui possono quasi “entrarci”. Per fare ciò, la scelta migliore sono gli stampatori on-line. Essi offrono un servizio di grande qualità, velocità e che spediscono direttamente al vostro cliente la stampa fotografica, anche già inserita in un supporto rigido ideale per essere appesa.

#2 Entra nel mondo dell’arte virtuale: gli NFT

Avete mai sentito parlare degli NFT (Token Non Fungibile)? Con questo termine si indica un vero e proprio marketplace dove poter vendere le proprie creazioni, prettamente virtuali. Si tratta di vendite di file JPG che, in alcuni casi, hanno anche raggiunto cifre a 6 zeri. In poche parole, le più recenti innovazioni tecnologiche ci consentono di assegnare dei codici univoci ai nostri scatti e di venderli come prodotti di valore grazie a 4 caratteristiche principali:

  • Identità unica e irripetibile;
  • Verificabilità;
  • Dimostrabile rarità;
  • Indivisibilità.

Giocando quindi sulla collezionabilità delle creazioni, i vostri scatti potrebbero acquisire valore e aspirare a raggiungere anche cifre esorbitanti. Chi ne stabilisce il valore? Stesso dalle persone e da quanto sono disposte a spendere. Insomma, è tutto un gioco di valute, bitcoin e blockchain. Per approfondire ancor meglio l’argomento, ecco un articolo da cui prendere spunto per vendere foto NFT.

NFT
Unsplash

Consiglio: restate sempre aggiornati sui trend e le ultime tendenze. Oltre al fatto di dover scattare foto di alta qualità, ben composte e molto pulite, cercate di capire se il vostro luogo o soggetto sia già stato fotografato da qualcun altro prima di voi. Analizzate le immagini, prendete spunto ma evitate le repliche. Se il vostro scatto ha qualcosa di davvero originale, riuscirà a distinguersi dalla massa e ad acquistare popolarità. Quindi, perché non provarci?

#3 Crea il tuo portfolio online

Ad oggi il concetto di fotografia ha assorbito nuovo valore: si è passati da vendere semplici scatti, al proporre il proprio stile, il proprio brand o la propria esperienza. Va da sé che prima si entra in quest’ottica e prima ci si fa conoscere.

Per avere la possibilità di guadagnare con la fotografia di paesaggio, quindi, bisogna dar vita a immagini che riescano a comunicare oltre il visibile. La creazione del proprio portfolio online potrebbe essere il metodo giusto, basta scegliere tra le due soluzioni quella che più preferite:

  • Tool specializzati come Behance, Flickr, 500px, SmugMug, Pinterest, dove poter creare il proprio spazio virtuale in cui proporre tutti i propri lavori;
  • Sito web, una soluzione altamente personalizzabile e professionale che permette di creare ancor di più uno spazio personale attraverso il quale mettere in vendita il proprio lavoro e guadagnare. Tra le piattaforme di sviluppo web più indicate, ci sono Format, Squarespace, e Wix, che offrono semplicità di uso, funzionalità commerciale e anche ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

Si tratta semplicemente di posti dove poter, non solo condividere un luogo, ma anche trasmettere un’emozione, attraverso il proprio marchio.

Guadagnare con la fotografia
Unsplash

Consiglio: Google “premia” i siti con molto testo, per questo motivo aggiungete un ALT TEXT descrittivo alle vostre immagini, stabilite un titolo e assicuratevi che le foto non siano troppo pesanti da rallentare il sito.

#4 Allestisci una mostra fotografica

Nonostante il potere esponenziale dei social, non dimentichiamoci dell’impatto straordinario che può dare una mostra fotografica dal vivo. Sebbene sembri qualcosa un po’ “fuori moda”, esporre i propri lavori in carta stampata all’interno di uno spazio espositivo è, in realtà, ancora un modo estremamente efficace per guadagnare con la fotografia di paesaggio.

Basta che il vostro lavoro sia ben comunicativo e degno di nota per riuscire a inserirsi in qualsiasi spazio espositivo. Una volta arrivati a questo punto, saranno le fotografie a trasmettere il loro fascino.

Mostra fotografica
Unsplash

#5 Vendi le tue foto ai giornali

Tra i metodi forse ancora un po’ più remunerativi c’è la vendita degli scatti alle testate giornalistiche e alle riviste. Tra tutti, questo, è anche il metodo più complicato da mettere in pratica, dal momento che bisogna avere i contatti e proporre le giuste foto.

Un trucco potrebbe essere proporre delle sequenze di scatti che narrino una storia. Una volta raggiunta l’agenzia stampa di interesse, avrete la possibilità di far arrivare le vostre immagini al grande pubblico e far conoscere il vostro nome. Potreste anche pensare di contattare direttamente le testate giornalistiche ma questo aumenterebbe la probabilità di essere ignorati o di essere pagati con clamoroso ritardo. Altrimenti collaborare con un addetto stampa potrebbe essere un’altra soluzione. Potreste stabilire una percentuale da dividere rispetto al prezzo di vendita, ma sarà lui a incaricarsi di tutto lo stress dei contatti, delle consegne e dei pagamenti con le testate.

Fotografie naturalistiche su rivista
Unsplash

Se il tuo scopo è diventare un fotografo naturalista professionista e vuoi realmente fare della fotografia di paesaggio il tuo lavoro, iscriviti subito al Corso sulla fotografia di paesaggio con il nostro coach Alessandro premiato e riconosciuto nei concorsi più importanti al mondo.

You May Also Like