La street photography è un genere fotografico che non richiede particolari sacrifici, infatti basta armarsi di fotocamera, obiettivo e uscire di casa per iniziare a catturare gli attimi di vita quotidiana. È vero però, che catturare delle immagini che sappiano raccontare situazioni reali senza cadere nel banale, non è poi cosi facile, anzi. Imparare ad osservare l’attività umana e cogliere le loro interazioni sociali nei contesti pubblici è la più grande difficoltà che la street photography richiede. Quella non possiamo insegnartela oggi, anche perché si assimila con l’esperienza, ma possiamo darti alcuni suggerimenti per iniziare ad avvicinarti a questo genere fotografico.

Street photography: comincia da qui

CONTINUA A LEGGERE

1) Attrezzatura

Quando all’inizio dicevamo che basta uscire di casa con la fotocamera e un obiettivo non scherzavamo. La street photography non richiede un attrezzatura da migliaia di euro, l’importante è avere una fotocamera con un obiettivo, il resto dovrà venire dal fotografo. Ricorda che per portare a casa begli scatti, dovrai spostarti parecchio tra la folla e il caos della città. Per cui libera la borsa da tutto per essere più leggero e meno ingombrante e concentrati solo sui soggetti. Vanno bene obiettivi grandangolari e fissi, come un 28mm, un 35mm o un 50mm, ma anche con gli zoom basici, come il 18-55mm puoi catturare ottime immagini, ricorda quello che conta è la storia.

2) Scatta nelle modalità semi-automatiche

La street photography è fatta di tempismo. Cogliere il momento desiderato e allo stesso tempo preoccuparti di regolare tutte le impostazioni della fotocamera è una cosa assai complicata, specie se sei all’inizio della tua passione. Per questo ti consigliamo di usare le modalità semi-automatiche di priorità dei tempi o priorità di diaframmi in base alle tue esigenze:

  • PRIORITÀ DI TEMPI: utilizza questa modalità se il tuo obiettivo è quello di congelare il movimento o se vuoi creare qualcosa di più artistico (ad esempio effetto panning o movimento). Imposta quindi i tempi sulla reflex, regola gli ISO in base alla luce presente sulla scena e lascia che sia la fotocamera a decidere per te i diaframmi.
  • PRIORITÀ DI DIAFRAMMI: utilizza questa modalità quando quello che più ti interessa è poter comandare la profondità di campo. Se ad esempio vorrai avere a fuoco tutta la scena, imposta un diaframma chiuso, al contrario, se vorrai staccare il soggetto, apri il diaframma.

street photography, tecniche fotografiche

©Andreas Agazzi

3) Domandati sempre perché stai fotografando e cosa vuoi raccontare

Un errore che spesso vediamo fare dai fotografi, è quello di prendere in mano la fotocamera e cominciare a scattare foto, magari anche a soggetti interessanti, ma quando poi si vanno a rivedere, non comunicano la stessa sensazione vissuta sul posto. Per cui il nostro consiglio è quello di cominciare a pensare in grande: costruisci un progetto, oppure, datti un tema e cerca di raccontarlo con le immagini.

street photography, tecniche fotografiche

©Hans Severin

4) Evita di fotografare artisti di strada o senzatetto

Lo sappiamo. Puntare su argomenti che riguardano, ad esempio, la povertà e la sofferenza dei senzatetto cosi come il talento e le esibizioni degli artisti di strada è un idea interessante, ma al tempo stesso poco originale. Queste situazioni sono state fotografate continuamente da milioni di fotografi e riuscire a diversificarsi non è proprio cosi facile. Cerca piuttosto di essere più creativo, la street photography è un campo talmente tanto vasto che puoi sbizzarrirti a creare temi davvero unici.

street photography, tecniche fotografiche

©Adde Adesokan

5) Timido? Fingiti un turista!

È una “tecnica” spartana ma funziona sempre. Quando sei in giro, magari per la tua città, fingi di trovarti in vacanza e di fotografare scorci e monumenti della città. Sfrutta queste situazioni per mischiarti tra la folla oppure trova un posto che ti interessa, punta la fotocamera qualche secondo prima che il tuo soggetto entri nella scena e al momento esatto scatta la tua foto! Dopo lo scatto continua a mantenere la fotocamera impugnata, magari facendo anche finta di dover rifare la foto perché è passata davanti quella persona :).

6) Sii paziente e fotocamera sempre accesa

La street photography non è fatta per i frettolosi. Infatti, bisogna avere molta pazienza e spesso per portare a casa uno scatto si possono impiegare anche ore o giorni. Una volta trovato il luogo, l’ora migliore e tutto il resto, fermati e attendi che il tuo soggetto entri nella scena. Ricordati di mantenere la fotocamera sempre accesa, cosi oltre a preservare la batteria da continui on/off che scaricano più in fretta la batteria, avrai la fotocamera sempre pronta all’uso e non rischierai di perdere uno scatto.

street photography, tecniche fotografiche

©Jonas Rask

7) Composizione e attenzione agli elementi di disturbo

Infine, un’altra cosa molto importante nella street photography a cui bisogna prestare particolarmente attenzione è la composizione e tutto ciò che può essere compreso e non all’interno dell’inquadratura. Se stai utilizzando un obiettivo grandangolare è facile che nella scena entrino soggetti o oggetti che possono disturbare l’attenzione. Per questo è fondamentale capire e conoscere a fondo i propri mezzi (fotocamera e obiettivo) per capire in anticipo nella tua testa quale potrà essere la foto che andrai a scattare.

8) Impara dai grandi

Non c’è miglior scuola che quella di studiare e imparare guardando le opere dei grandi fotografi. La street photography dei nostri predecessori, ma anche dei fotografi contemporanei può esserti d’aiuto per capire e cominciare ad avere una visione generale di come dovrebbe essere, ma soprattutto di come è realizzata. Compra dei testi su cui studiare e prendi spunto dalle foto dei grandi maestri come Henri Cartier Bresson, Brassai, Vivian Maier e via dicendo.

 

La foto in copertina è di proprietà di Domchapman.

0 Shares:
You May Also Like