Trovarsi davanti a un paesaggio mozzafiato e avere voglia di fermare il tempo. È proprio questa, molto spesso, la spinta che invoglia ognuno di noi a prendere in mano una macchina fotografica e a scattare una foto per la prima volta. È proprio questo, molto spesso, l’esatto momento in cui si resta affascinati da questo universo a tal punto da volerlo far diventare il proprio mestiere.

Ma la domanda è: come diventare fotografo professionista? Qual è il percorso da intraprendere e quali step bisogna rispettare?

fotografia analogica, pellicola, 35mm, fotografia digitale

Gli 8 suggerimenti utili per mettere le basi di una carriera fotografica

Scopriamo insieme gli 8 consigli per imparare a scattare come un fotografo professionista e perché no, farla diventare la propria carriera.

1. Studia, informati e resta sempre aggiornato

corso di base per diventare fotografo professionista

Le strade per l’apprendimento a livello teorico sono infinite. È possibile diventare un fotografo professionista intraprendendo studi accademici/universitari, cioè frequentando corsi di laurea o di specializzazione in belle arti o direttamente in fotografia. Così com’è possibile acquistare o iscriversi a dei corsi online di fotografia, purché siano creati e gestiti da accademie professionalizzanti, specializzate in ambito fotografico.
Se sei interessato/a, dai un’occhiata al nostro corso online gratuito di fotografia per avere una prima infarinatura.
Altrimenti, se preferisci optare per un percorso indipendente, informati dai manuali, dalle riviste e dai libri: scegli i più completi e inizia da autodidatta.

2. Investi nell’attrezzatura giusta

obiettivo per diventare fotografo professionista

Può spaventare forse affrontare già dall’inizio una spesa importante ma se c’è un metodo per imparare a fotografare in maniera più professionale, quello è munirsi della giusta attrezzatura fotografica. Se diventare un fotografo professionista è davvero il tuo obiettivo, allora il consiglio è di mettere da parte qualche risparmio (o addirittura di fare un piccolo prestito), così da acquistare un buon corpo macchina reflex e almeno due obiettivi: un 24-105 e un 70-200. L’importante è puntare sugli obiettivi che, rispetto al corpo macchina, non si svalutano mai e sono intercambiabili (il più delle volte)

3. Impara ad usare i software

All’interno del tuo percorso di studi, accademico o non, ritagliati qualche ora di teoria e pratica per imparare a usare Photoshop e Lightroom. Si tratta dei software di editing attualmente meglio ideati e più importanti nella fotografia. Diventare un buon fotografo professionista, infatti, significa anche saper lavorare di post-produzione.

4. Sii flessibile e disponibile

effttuare delle prime esperienze per diventare fotografo professionista

Vuoi davvero diventare un fotografo e affermarti come professionista? Sappi che all’inizio ogni occasione è buona per farsi avanti e, davanti a qualsiasi commissione, anche la più banale e scocciante, non tirarti indietro.
All’inizio della tua carriera saranno frequenti richieste di shooting gratuiti, per esempio, o quelle in cui dovrai dilettarti come fotografo (o più probabilmente assistente fotografo) di situazioni non di tuo gusto. Che sia un congresso, un concerto o un evento qualsiasi, proponiti o accetta la commissione, ricordandoti che tutto fa curriculum e che la pratica ti ripaga in esperienza.

5. Trova la tua nicchia

guadagnare con le fotografie di paesaggio

Se vuoi diventare il migliore, specializzati in un settore. Così come vale per tanti ambiti nella vita, allo stesso modo nell’universo fotografico è meglio scegliere una nicchia e farla diventare il proprio cavallo di battaglia.
È sempre giusto partire da un’infarinatura di base ma il consiglio è quello di scegliere un settore preciso e avere successo in questo campo. Puoi scegliere tra la fotografia di paesaggio, per esempio, nello still life o nella fotografia di ritratto: a seconda del tuo gusto, delle tue competenze e della domanda della clientela, individua la nicchia migliore e punta su di essa.

6. Impara a relazionarti con i clienti e fatti conoscere

Come fotografare un matrimonio, fotografare un matrimonio

Un buon modo per affermarsi come fotografo professionista è crearsi un ampia rete di contatti e di persone che potrebbero affidarsi a te e alla tua macchina fotografica nella vita. Come? Fai tante foto, gratis, ma non regalarle tutte. Un buon trucco per relazionarti ai clienti sin da subito è frequentare il maggior numero di eventi in città, fotografare la scena e offrirti di regalare una parte del tuo lavoro.

Tra le situazioni più frequenti che potrebbe capitarti di fotografare ci sono organizzazioni di eventi, matrimoni o sport. Si tratta di immagini che possono essere scattate esclusivamente in quella giornata e, per questo motivo, dalla domanda più elevata e dal valore più alto. Non è detto che dovrai diventare fotografo di sport o matrimoni a vita ma questo è un buon punto di partenza per imparare la tecnica e farsi conoscere.

 

7. Apriti una partita IVA, uno studio personale o un sito online

Inutile dire che per diventare fotografo professionista, o freelance, c’è bisogno di aprirsi una partita IVA, soprattutto se immaginate di farla diventare la vostra entrata fissa. Prima di aprirla, però, è necessario stabilirsi come punto di riferimento per trovare ed essere trovato dai clienti. Puoi scegliere un locale in città, o magari anche casa tua, da adibire a studio fotografico, il tutto sempre accompagnato da un sito internet.

Se l’impegno economico di uno studio fisico ti spaventa, puoi sempre optare per un tuo spazio online dove poterti presentare e proporre come fotografo e creare la tua clientela.

8. L’ultimo segreto per avere successo

Sembrano pochi punti ma il percorso non sempre è così breve. Mentre sarete impegnati a mettere le basi per questo nuovo vostro percorso professionale, c’è un ultimo fondamentale punto su cui soffermarsi. Come abbiamo visto, la strada del successo è lunga ma c’è un metodo infallibile per accorciarla. Il trucco sta nello sfruttare la vostra empatia e mettere la vostra sensibilità artistica al servizio dei vostri scatti. 

Coltiva la tua creatività e sfrutta la tua passione per affermarti come fotografo professionista: fa che ogni tua creazione sia caratterizzata sempre dal tuo tratto unico e personale.

A questo punto i nostri consigli sono terminati. Adesso non ti resta che iniziare questa nuova avventura e contattarci per qualsiasi ulteriore dritta. Per il momento, non ci resta che augurarti in bocca al lupo!

You May Also Like